a soli 0,79 cent + IVA al minuto

a soli 0,49 cent + IVA al minuto

SITO VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI

Telefono erotico tettone

Telefono erotico tettone

Non riesci a resistere alle donne formose con i seni abbondanti?

Il Telefono Erotico Tettone è ora disponibile per soddisfare i tuoi gusti più perversi! Sanno come far impazzire un uomo e quali corde toccare per farti strillare di piacere! Lasciati guidare dalla voce calda e sicura delle nostre Tettone e scopri il mondo delle donne con i seni prosperosi!

Tettone al Telefono Erotico Donne al Telefono

Queste donne bellissime sono pronte a farti venire tra le loro enormi tette! Cosa stai aspettando? Chiama subito la Linea erotica delle Tettone ad un prezzo mai visto prima:

Puoi chiamare a qualsiasi ora del giorno o della notte, 365 giorni all’anno! Le nostre ragazze sono sempre online per soddisfare i tuoi piaceri!

Linea erotica – Donne al Telefono

Le donne al telefono dalle grandi tette sono delle creature bellissime tutte da scoprire! Aspettano l’uomo che le faccia godere per telefono ed offrono del sesso telefonico di altissima qualità.

Tettone al Telefono Erotico Donne al Telefono

Potrai perderti tra le tette di queste ragazze, leccando e succhiando i loro enormi capezzoli. Tutto quello che stai sognando è a portata della nostra linea erotica! Chiama subito le nostre Tettone al telefono e inizia a masturbarti insieme a loro!

Linea erotica – Donne al Telefono

Tettone al Telefono Erotico Donne al Telefono
Telefono Erotico Basso Costo - Numero Erotico

La linea erotica è attiva
24 Ore su 24
7 Giorni su 7

Categorie del telefono erotico

Tettone al Telefono Erotico

Non preoccuparti dell’orario a cui chiamare la nostra linea erotica. Siamo aperti h24, 7 giorni su 7 per permetterti di chiamare a qualunque orario del giorno o della notte.

Seguici la nostra linea erotica anche su Instagram e leggi le nostre recensioni su TrustPilot

Tettone al Telefono Erotico - Mattias e la suocera

Telefono Erotico Basso Costo - Numero Erotico

La linea erotica è attiva
24 Ore su 24
7 Giorni su 7

telefono erotico matura sexy e calda

Abbiamo un matrimonio del tutto normale. Proprio come vanno la maggior parte dei matrimoni. Noi siamo mia moglie, 35 anni, alta 165 cm, corporatura minuta con lunghi capelli castani, un seno piccolo ma sodo con capezzoli meravigliosi che minacciano sfacciatamente di perforare la maggior parte dei vestiti, e io, Mattias. A parte qualche highlight erotico, la nostra vita sessuale è mediocre. Sono piuttosto rari i giorni in cui posso incoraggiarla a realizzare il suo desiderio in macchina o a sperimentare momenti erotici sotto il tavolo del ristorante.

Insomma, da tempo desidero una maggiore spontaneità e una pulsione selvaggia, sfrenata, quasi feroce. Finora ho vissuto questo desiderio solo in lunghe orge di masturbazione, dove nelle mie fantasie deliziavo sempre più donne mature ed esperte con curve espansive che, nell’estasi di sentire il mio grosso fallo dentro di loro, gemono senza inibizioni i loro innumerevoli orgasmi.

Dovremmo visitare di nuovo i miei suoceri a Pasqua. A 38 anni avrei preferito fare una vacanza sulla neve, ma qualche giorno di relax sul Mar Baltico, a 300 km di distanza, mi avrebbe comunque fatto bene. Il pensiero di avvicinarmi di nuovo un po’ a mia suocera mi ha dato un ulteriore senso di relax perché recentemente ho notato che le donne nelle mie fantasie di masturbazione sono molto vicine all’aspetto di mia suocera.

Oggi ha 20 anni più di me, ma è anche 20 cm più bassa. La sua figura è molto femminile con seni piuttosto grandi. Il suo fondoschiena rotondo e femminile è sempre coperto da gonne o abiti, mai da pantaloni. Questo fatto mi ha spesso portato a dare un’occhiata alle sue gambe impeccabili, che spesso vengono trasformate dalle calze di nylon in uno stato più giovanile di quanto la sua età suggerirebbe. In generale è molto ben tenuta ed elegante. Il suo modo femminile di vestirsi permette alle sue curve di diventare discretamente il focus dello spettatore maschile.

Le sue camicette lasciano intravedere la base dei suoi seni, il che mi sembra più che erotico. La pelle matura e leggermente abbronzata viene accarezzata da una catena dorata, che si immerge ripetutamente nella profonda fessura tra le meravigliose tette, per poi essere giocosamente tirata fuori dalla sua mano. Le sue gonne si adattano come una seconda pelle attorno ai fianchi e al fondo rotondo, che ha la forma di un cuore oversize. L’etichetta “culo di donna” è data al suo didietro molto giusto.

Nonostante il modo in cui si veste e il suo carisma erotico, nessuno che conosce lei e suo marito penserebbe di poterla conquistare. Ciò è dovuto da un lato al suo carattere amichevole ma distante, dall’altro all’aspetto di mio suocero, che è un uomo d’affari di successo con un aspetto carismatico che fa sembrare gracile ogni altro uomo della zona. Nonostante abbia già superato i 60 anni, dà ancora l’impressione di un uomo di mondo con la pancia leggera ma l’entusiasmo giovanile.

Questo effetto che i miei suoceri hanno su chi li circonda mi ha fatto dubitare per molto tempo di come dovrei interpretare certe cose.
Circa 7 mesi fa, davanti a un tavolino che i miei suoceri hanno ospitato per i soci in affari e le loro famiglie, ho colto una breve occhiata sotto la gonna di mia suocera. Durante la conversazione generale davanti a caffè, torta e qualche liquore, il cucchiaino è scivolato di mano a mia moglie, mentre stava avendo una conversazione molto intensa con la persona seduta accanto a lei.

Racconti Erotici Gay - Linea Erotica Gay

Essendo il gentiluomo che dovevo diventare durante tali ricevimenti, era naturale che mi chinassi per riprenderlo. Prima di farlo, mi sono scusato brevemente con mia suocera, che era seduta di fronte a me a chiacchierare con me e la moglie di un socio in affari. Mi sono chinato e ho guardato le gambe di sua madre sotto il tavolo.
Ciò che ho visto mi ha emozionato subito. Si sedette lì con le gambe leggermente divaricate e la gonna sollevata un po’. Guardai da vicino tra le sue cosce e vidi il bordo delle calze di nylon color pelle tenute strette da reggicalze.

Ero emozionato e spaventato allo stesso tempo. Non mi aspettavo una visione così profonda.
Mi chiedevo se si fosse mostrata così apposta o fosse una coincidenza?
Comunque sia, da allora ho notato che era meno materna nei miei confronti rispetto a prima. Mi capitava sempre più spesso di poter godere del suo lato femminile.
Attraverso rappresentazioni nascoste della sua femminilità, che controllava sempre in modo che solo io notassi questo cambiamento di comportamento, mi ha fatto sviluppare idee sempre più erotiche con lei come attrice principale.

Ad esempio, creava sempre più spesso, in modo molto intelligente e innocuo, situazioni in cui ero solo in una stanza con lei. Così, dopo il pranzo che avevamo consumato tutti e quattro a casa sua, disse: “Vieni Mattias, aiutami a portare i piatti in cucina! “Loro due dovrebbero stare tranquilli” e indica suo marito e mia moglie “So che mia figlia assomiglia a suo padre e semplicemente non si assume alcuni compiti.” Mi sorride seducente mentre i due sono già oziare.
Questa ambiguità mi ha fatto rabbrividire di gioia, oppure stavo solo immaginando qualcosa?

Mentre stavamo ripulendo, lei inevitabilmente, o forse intenzionalmente, mi ha toccato il braccio con il suo seno in cucina, oppure si è spinta dietro di me e ho notato il suo seno pieno e maturo che premeva contro la mia schiena. Nonostante ciò! Non sono sicuro che ci stia provando con me o non ci pensi perché sono suo genero che è sessualmente tabù. Ma questa vicinanza mi provocava un trambusto che cercavo disperatamente di nasconderle.

Quindi, quando è tornata dagli altri, sono dovuto andare in bagno per masturbarmi. Anche se sono un amante molto persistente, avendo goduto a fondo di mia moglie solo la sera prima e masturbandomi la mattina, sono arrivato rapidamente a un enorme orgasmo in vista di ciò che avevo appena vissuto, in cui immaginavo che lei fosse mia per un momento e in quel momento spingo il mio cazzo nella bocca di mia suocera, tra le sue labbra carnose e inietto tutta la mia crema nel suo viso arrapato, maturo, bello ed elegante.

Adesso sapevo che avrei fatto tutto il possibile per conquistarla o lasciarmi conquistare. Ho deciso di prenderla fisicamente nella speranza che avesse la lussuria naturale che sua figlia non ha. Perché se c’è qualcosa di cui posso essere orgoglioso, è la mia capacità di fare l’amore fisico, che è accompagnata da un cazzo leggermente più grande della media, sufficiente immaginazione, empatia, resistenza e il desiderio genuino di regalare alla mia compagna di giochi un orgasmo spaziale.

Allora è Pasqua e andiamo a casa dei miei suoceri. Ho deciso di sfruttare questa opportunità per il mio progetto. Quando siamo arrivati ci hanno accolto molto calorosamente.
La suocera è stata ancora una volta una vera festa per gli occhi. Aveva capelli biondi e ricci in un’acconciatura casual che veniva raccolta in una crocchia ampia dietro la testa. Le ciocche laterali arrivavano ben sotto i lobi delle orecchie, che erano adornati con grandi anelli e brillavano di un colore blu sottolineando la lucentezza dei suoi occhi.

La sua camicetta deve aver invitato qualsiasi spettatore maschio a meravigliarsi del suo seno meravigliosamente pieno, che era ovviamente sostenuto da un reggiseno di seta azzurro. Questa camicetta un po’ audace terminava con una gonna nera molto attillata, che indossava al ginocchio e che, grazie ad uno spacco laterale, dava un po’ più di libertà di movimento alle sue cosce sode e femminili.

Indossava calze di nylon color antracite con décolleté con cinturini, anch’esse nere. Erano abbastanza sottili da non nascondere le unghie dei piedi dipinte a una persona attenta. La cavigliera attorno alla caviglia sinistra attirava inevitabilmente l’attenzione sui suoi piedini piccoli e ben curati.

Quando questa creatura matura ed erotica mi ha abbracciato in segno di saluto, ho sentito chiaramente le sue tette calde e morbide contro il mio petto. L’ho abbracciata più forte del solito per assaporare questo piacere. Con noncuranza non ho pensato alle conseguenze né a cosa avrebbero pensato mia moglie e mio suocero.

Quando la liberai dal mio abbraccio intimo, vidi i suoi capezzoli irrigidirsi. Solo allora mi resi conto delle mie azioni affrettate.
Ma con mio stupore è rimasta senza parole.” Mio Dio, Karin! Se mandi il tuo Mattias in palestra, verrà il giorno in cui mi schiaccerà accidentalmente in segno di saluto.” Lei sorrise e aggiunse “o è questo il tuo piano per impossessarti dell’eredità il più rapidamente possibile?” Quando tutti risero, la situazione era diventata più leggera. “Devo stare più attento” pensavo mentre noi quattro ci dirigevamo verso la terrazza.

Karin prese a braccetto il padre e fece strada. Mia suocera mi guardò e notai un leggero rossore sul suo viso, che aumentò quando guardai i suoi capezzoli, che erano ancora visibili. Non potevo credere ai miei occhi quando ho notato che i suoi capezzoli si irrigidivano ulteriormente e faceva scorrere leggermente la lingua sulle labbra rosse e lucenti.
Si voltò rapidamente, borbottò qualcosa del tipo: “Devo andare in bagno” e scomparve in quella direzione.

Adesso ero molto sicuro che non solo mi vedesse come un genero, ma provasse anche desideri sessuali intorno a me. Ma come avrei potuto assicurarmi che fosse disposta a revocare il tabù dell’adulterio con suo genero? Come posso farla arrapare così tanto da concedersi a me e che suo marito e la mia Karin non si accorgano di nulla…? Queste domande tormentavano la mia mente tutto il giorno mentre lei sembrava evitarmi.
Ma avrei fatto di tutto per portarla a me.

Culone al Telefono Erotico - Culona e culi grandi

Dopo che siamo andati tutti a letto, mi sono svegliato verso mezzanotte perché dovevo fare pipì. Il bagno di servizio accanto alla camera degli ospiti era in fase di ristrutturazione, quindi sono andato nel bagno dei miei suoceri. Il corridoio mi portò oltre la sua camera da letto. Non so spiegare il perché, ma accostai l’orecchio alla porta per sentire se erano ancora svegli.

Sono stato fortunato e non potevo credere alle mie orecchie. Mia suocera gemette: “Kurt, continua a leccare, vieni a farlo con la tua lingua lunga, ho così voglia oggi che devo assolutamente scopare.” “Smettila!” mio suocero grugnì: “Sono felice di darti tanto piacere con la mia lingua ma per favore smettila di parlare in modo così porco!” 

“Sì, sì, Kurt, voglio almeno godermelo in quel modo, ma continua ad andare avanti, dai, sì, Va bene! Sì mhhhhhhhhhh vieni Kurt, usa le tue dita e mettile nel mio buco… no, voglio dire, in me, sono così calda per favore Kurt per favore!“ “Sei pronta?” Lo sentii come se chiedesse: “Il cibo è pronto?” Il suo tono era così impassibile, mentre mia suocera faceva fatica a reprimere la sua lussuria.

Rimasi stupito da questa pratica sessuale e già tenevo in mano il mio cazzo duro e cominciai a massaggiarlo leggermente. “Sì, prendi tre dita e scopami come se fossero il tuo cazzo, sono la tua maiala arrapata!” Diventò più rumorosa e sembrò avvicinarsi violentemente al suo orgasmo fino a quando improvvisamente disse “no Kurt! Non infilare ancora il tuo cazzo, non sono ancora pronta per farti venire dentro!! Dai, continua a leccarmi. Per favore, Kurt.” “Smettila di avere tanta fretta” gemette con voce eccitata, ma lui non obbedì e la penetrò.

Potevo sentire chiaramente tutto, anche il materasso che si muoveva al ritmo del suo fottuto movimento.
I suoi grugniti crescenti e il rumore del materasso mi hanno dato l’idea che presto avrebbe versato il suo carico di sperma nella fica calda di sua moglie. “Sì … Sì … È sembrato come se fosse rotolato dalla sua moglie arrapata, che probabilmente era lasciata insoddisfatta dalla breve penetrazione del suo cazzo nel suo piacere.
“Ahh ne avevo bisogno di nuovo”, gemette rilassato.

Dopo una lunga pausa ho sentito Gisela dire “Amore, Kurt, sei sempre così egoista e pensi solo a te stesso!” Ancora solo 5 minuti al massimo e sarei venuta anch’io.” “Ti comporti come se non ti fossi divertita! E poi non mi piace quando perdi costantemente la tua dignità nell’adempimento dei tuoi doveri coniugali e adotti il linguaggio volgare delle prostitute. Allora non lamentarti se ti tratto come tale e ora lasciami dormire”

Dopo questa “chiacchierata” molto istruttiva mi è stato chiaro che non dovevo comportarmi in modo troppo pacato per sedurre la mia suocera.
Non credevo fosse possibile che lei, la donna sempre elegante, sia una bomba disinibita a letto, ma che il marito dall’aspetto aristocratico, che non rinuncia alla rigida etichetta nemmeno nel letto matrimoniale, non capisca che i suoi desideri arrapati non sono soddisfatti. Ma ora mi era chiaro da dove mia moglie aveva ereditato la sua riservatezza sessuale.

Così ho deciso di scaldare davvero mia suocera quando fossimo stati soli per qualche ora. Anche se di notte origliavo spesso alla porta dei miei suoceri, da lì non riuscivo più a sentire alcuna attività sessuale. L’ultimo giorno del nostro soggiorno, cioè il lunedì di Pasquetta, mio suocero arrivò con la notizia che il piastrellista si sarebbe dato malato per un po’. Era visibilmente arrabbiato perché ora avrebbe dovuto vivere per settimane in un cantiere edile, come diceva in modo molto esagerato.

Dato che sua moglie sarebbe stata la causa di questo cattivo umore, Karin mi ha suggerito spontaneamente di restare un altro giorno per finire il bagno degli ospiti. Dato che martedì Karin doveva tornare al lavoro, voleva tornare a casa la sera e io sarei dovuto tornare in treno il giorno dopo.
Dato che questo mi avrebbe sicuramente dato l’opportunità di stare da solo con sua madre, ho accettato, fingendomi entusiasta.

La sera ho salutato Karin nell’ingresso. La baciai appassionatamente e le afferrai il sedere con la mano per premerla contro i miei lombi. Il mio cazzo ha risposto immediatamente provocandomi un forte rigonfiamento nei pantaloni.
Quando mia suocera è venuta a salutare sua figlia e ci ha visto in questa posizione, è arrossita e ha cercato di ritirarsi con scusa. Ma Karin mi respinse e si rivolse subito a sua madre, così l’addio fu molto più breve di quanto sperassi.
Poi ho trascorso la serata guardando la TV con i miei suoceri e siamo andati tutti a letto presto.

Quando la casa era silenziosa, tornavo furtivamente alla porta della camera dei miei suoceri nella speranza di sentire qualcosa. Infatti la voce di mio suocero giunse al mio orecchio: “Non preoccuparti, Giesela, domani voglio alzarmi presto per dare una mano a Mattias in modo che possa finire in fretta. Nel pomeriggio devo controllare la situazione in azienda.” … “Puoi fare come preferisci, Kurt, ma è ancora presto! Guarda! La vista dei miei capezzoli non ti eccita per niente? Senti quanto sono duri!

Fine della 1° parte, continua a leggere la storia qui.

Tettone al Telefono Erotico Donne al Telefono
Telefono Erotico Basso Costo - Numero Erotico

La linea erotica è attiva
24 Ore su 24
7 Giorni su 7

Leggi i nostri racconti erotici per soddisfare le tue fantasie:

Segui la nostra linea erotica anche sui social Facebook e  Instagram

Puoi trovarci anche su PornHubEPorner, XVideos, XHamster e Erome

Tettone al Telefono Erotico

Non preoccuparti dell’orario a cui chiamare la nostra linea erotica. Siamo aperti h24, 7 giorni su 7 per permetterti di chiamare a qualunque orario del giorno o della notte.

Seguici la nostra linea erotica anche su Instagram e leggi le nostre recensioni su TrustPilot